GIORNATA MEMORABILE (di Ettore Dal Cin)

Copertina

Giornata  memorabile, se non fosse per questa dannata allergia (cerentolite) alla mentuccia dei mojito che mi fa scordare tutto cio che accade dopo la mezzanotte.

Mattinata di preparazione, montaggio, assemblaggio, tutto perfetto sopratutto il ritiro ghiaccio alla pescheria col Sumo alle 9:30 gamberetti e chele di granchio fritti e un bianchetto!
ore 13 arriva il Ciri coi Pavesi, lui è di casa e sa che questa è l’ora giusta per la pasta di benvenuto
ore 14:30 convocazione squadre, Pagnacco puntuale bastano due secondi e subito si instaura il giusto clima.
Siamo in tanti noi giocando in casa e creiamo 2 squadre, equilibrate per giocare tutti, i GAS e i BATTA RUGGERS dispiace ma rimaniamo una sola entità.
Old Ruggers al completo
Old Ruggers al completo
Gas Ruggers
Gas Ruggers
Batta Ruggers
Batta Ruggers
Qualcuno di noi si immola per la causa e rinuncia a giocare, su tutti GIGI che fraintendendo la proposta “CHI SI OCCUPA DELLE PATATE?” non le mollerà più, peccato siano da friggere!!!!
Entriamo in campo per primi, noi quelli del GAS, col Pavia giochiamo bene ordinati qualche palla persa ma segniamo ben tre volte, anche l’esordiente Elia, e questo gli costerà una doppia birra da offrire a tutti i compagni (Batta Ruggers compresi piccoeo!).
E’ caldissimo vinciamo e lasciamo il campo ai compagni del Batta’s team, ah! il Batta gioca nei Gas Ruggers ma non chiedetemi perchè. Contro il Pagnacco vincono anche loro con una super meta in intercetto di Erio, noto  pilone agile e scattante! (a dir la verità penso sia lì dalla precedente azione ma resterà un segreto tra noi).
Ci scambiamo gli avversari da buoni fratelli e continuiamo a vincere, senza subire nessuna meta in quattro partite, grandi Ruggers; old indomabili.
Foto di rito tutti assieme e mentre Pagnacco e Pavia cementano la loro amicizia con una sfida vinta di misura dai Friulani 1 a 0 noi possiamo iniziare la festa.
Milo'ld Pavia
Milo’ld Pavia
Pagnacco
Pagnacco
La giornata regala numerose emozioni, il reincontrare amici veri che  non si vedevano al campo da moltissimo tempo e che si ripromettono, “ancora una volta”, di essere in campo dalla “prossima”, decine di bambini che si arrampicano sullo scivolo gonfiabile senza soluzione di continuità, la parte del rugby touch, grande idea, che coinvolge chi non vuol più saperne di prender colpi, con chi non ha mai giocato, maschi e femmine, guardarsi attorno e vedere solo sorrisi, pacche, abbracci… per me sarebbe potuta finire lì, troppo bello il colpo d’occhio di quei momenti!
La Butto in Vacca Running Friends
La Butto in Vacca Running Friends
Excelsior Padova
Excelsior Padova
Invece dopo un numero di brindisi incalcolabili diamo inizio alle libagioni con un churrasco favoloso servito da noi giocatori ad un affamato e vociante gruppone di ospiti (350 persone). Magari non velocemente ma portiamo a termine il servizio con una torta enorme fornita da Eros super pasticcere.
Il presidente offre Prosecco e gagliardetti alle squadre ospiti e sopratutto premia Bepi e Gianni Fasetta come primi over 60 degli Old Ruggers, splendida maglia con nome e numero speciale.
Gianni e Bepi over 60
Bepi e Gianni over 60

IMG_0973

Pronto Franky dj fa partire la musica e i barman i mojito e i pampero-pera, tutto procede a meraviglia fino ai saluti, ed è a quel punto, quando stanchissimi e qualcuno un po su di giri, si inizia a mettere a posto che ci si guarda negli occhi conosciuti da sempre che si è di nuovo squadra unica, unita, a darci una mano fino alla fine alle quattro del mattino, stanchi morti ma felici e convinti di aver passato, e fatto passare, una giornata stupenda ricordando tutti i complimenti ricevuti!
Grazie amici miei, grazie dal primo all’ultimo, dentro e fuori dal campo!
Solo noi lo abbiamo!!!!
Solo noi lo abbiamo!!!!
e si diverte pure un sacco!!!
e si diverte pure un sacco!!!
Un GRAZIE veramente speciale a chi ci ha aiutato, mogli, morose e figlie bellissime alle spine della birra, amici del Silea rugby alle piastre a far panini buonissimi o in club house a tutti gli organizzatori del Rabaltame 2016 che si son fatti un c..o così per piu di due mesi, gruppo del quale spero di far parte anche per il prossimo anno, perchè squadra che vince non si cambia, fatica però che si fa davvero nulla di fronte ad un successo come questo GRAZIE GRAZIE GRAZIE
DSC_0381
n.d.r.
da segnalare l’esordio di due nuovi Old Ruggers, Elia Liberali e Christian Lauro.
So che la domanda posta nell’articolo dall’autore vi ronza nella testa e vuole risposta: il Batta ha giocato nei Gas Ruggers poichè non poteva condividere con Gas l’onore di giocare nella squadra a lui dedicata, causa dell’assenza di quest’ultimo. Tanto di cappello al nostro Batta!!